italian version below…

Over the years we have been partners and sponsors of various tournaments in all the most important fields around the world and present in many activities related to the world of golf. Just through these experiences we have collected for you, golf addicted, a list of the rules of golf that statistically are broken more often …

Here is our vademecum to remember in an ironic way what are the most frequent errors.

1. Golf irons, who would not want to take them all with?

Transporting the complete set of golf irons in one’s bag, when in friends’ circles, is a consolidated habit, however the rules of golf provide in point 4-4 of the regulation that there is a limit to the transport of 14 sticks in one’s bag.
Penalty in match play can go up to two holes, while for stroke contests you can suffer up to four strokes of penalties for direct admission, if instead it is an opponent to report the excess sticks you can even be disqualified from the match.

2. Beware of the golf ball!

When it comes to golf balls there are many rules that often are broken, here is our small list to make it clear:

–  Ball out of bounds: the player must play a ball, with the penalty of one stroke, as close as possible to the point from which the original ball was played the last time (20-5).

– Ball in an obstacle it is absolutely forbidden for the player to test the ground, penalties to lose the hole in match play contests or two strokes in stroke games (13-4);

– Ball in the water, the options are different:

  1. Playing a ball from where the previous shot was played (20-5);
  2. Drop a ball behind the water barrier keeping the point last crossed by the ball, before entering the obstacle, directly between the hole and the point where the ball is dropped;
  3. If the water obstacle is sideways, the player may drop within two sticks from the point where the ball last entered the obstacle (which is not closer to the hole) or within the same distance from the point of the opposite edge of the side water obstacle that is equidistant from the hole.

3. Golfer’s score, be fair!

Although it is often basic to remember the regulation under the heading (6-6d), the player is required to deliver his exact score.
If the score scored is lower than the real one, the player is disqualified, if instead it is higher it is registered as such.
The only exception to this rule concerns possible omissions of penalties of which the player was not aware, in this case the disqualification is solvable with further penalties, so when playing with friends in a goliardic atmosphere it is always suggested to avoid being clever.

4. Hit the flagstick

Although it has an ancestral demonstrative charm, hit the flag from the green is not a good idea.
If making a putt from the green the golf ball touches the flagstick you are subjected to up to two strokes of penalties (stroke competitions) or even the loss of the hole (match play) (regulation, paragraph 17-3), however in the games play among friends in a goliardic atmosphere often happens to emphasize your opponent who hits the flag unattended to smile together at the end of the match in a relaxed and friendly atmosphere, typical of golf clubs around the world.

5. Follow the label is always a good idea …

Finally it should be emphasized that golf is a sport that stands out all over the world for the values ​​of honesty, for absolute sportiness, respect for the rules and the label.
The golf clearly states in the official rules (with penalties) the values ​​of sporting spokesperson, its true spirit of play:
– Safety, never create situations of potential danger;
– Do not disturb, no to cackles, loud noises or ringing mobiles;
– Do not hinder opponents’ game, not even with your own shadow;
– Respect of the playing field, leveling the clods, raking the bunkers and not damaging the field;

In short, golf is a sport of education and peace, which must be respected also and above all from the cultural point of view, but we know that everyone has had at least once in their life the temptation to break a couple of these rules … How are you doing?

Sources:

Le 5 regole del golf più infrante

Negli anni siamo stati partner e sponsor di diversi tornei in tutti i campi più importanti del mondo e presenti in molte attività legate al mondo del golf. Proprio attraverso queste esperienze abbiamo raccolto per voi, golf addicted, un vero e proprio elenco delle regole del golf che statisticamente vengono infrante più spesso…

 

Ecco il nostro vademecum per ricordare in modo ironico quali sono gli errori più frequenti.

 

1. I ferri da golf, chi non vorrebbe portarli tutti con sé?

Trasportare il set completo di ferri da golf nella propria sacca, quando si è nei circoli tra amici, è abitudine consolidata, tuttavia le regole del golf prevedono al punto 4-4 del regolamento che esista un limite al trasporto di 14 bastoni nella propria sacca.
La penalità nelle gare match play può arrivare fino a due buche, mentre per le gare a colpi si possono subire fino a quattro colpi di penalità per ammissione diretta, qualora invece fosse un avversario a denunciare i bastoni in eccesso si può subire persino la squalifica dalla gara.

 

2. Attenti alla palla da golf!

Quando si parla di palla da golf sono numerose le regole che spesso vengono infrante,  ecco il nostro piccolo elenco per fare simpaticamente chiarezza:

– Con la palla fuori limite: il giocatore deve giocare una palla, con la penalità di un colpo, il più vicino possibile al punto dal quale la palla originaria è stata giocata l’ultima volta (20-5).

– Con la palla in ostacolo è assolutamente proibito per il giocatore testare il terreno, penalità perdere la buca in gare match play o due colpi nelle gare a colpi (13-4);

– Con la palla in acqua sono possibili diverse l’opzioni:

  1.  Giocare una palla da dove è stato giocato il colpo precedente. (20-5);
  2. Droppare una palla dietro l’ostacolo d’acqua tenendo il punto attraversato per ultimo dalla palla, prima di entrare nell’ostacolo, direttamente tra la buca ed il punto nel quale viene droppata la palla;
  3.  Se l’ostacolo d’acqua è laterale il giocatore può droppare entro la distanza di due bastoni dal punto dove per ultimo la palla è entrata nell’ostacolo (che non sia più vicino alla buca) o entro la stessa distanza dal punto del margine opposto dell’ostacolo d’acqua laterale che sia equidistante dalla buca.

 

3. Punteggio del golfista, siate leali!

Seppur basilare spesso è necessario ricordare il regolamento alla voce (6-6d), il giocatore è tenuto a consegnare il proprio punteggio esatto.
Qualora il punteggio segnato sia inferiore a quello reale, il giocatore è squalificato, se invece fosse superiore viene registrato come tale.
L’unica eccezione a questa regola riguarda eventuali omissioni di penalità delle quali il giocatore non era a conoscenza, in questo caso la squalifica è “sanabile” con ulteriori colpi di penalità, perciò quando si gioca tra amici in clima goliardico è sempre suggerito evitare di fare i furbi.

 

4. Colpire l’asta della bandierina

Sebbene abbia un fascino ancestrale dimostrativo, quella di puntare a colpire la bandierina dal green non è una buona idea.
Se effettuando un putt dal green la palla da golf tocca l’asta della bandierina si subiscono fino a due colpi di penalità (gare a colpi) o addirittura perdita della buca (match play) (regolamento, paragrafo 17-3), tuttavia nelle partite giocate tra amici in clima di cameratismo e goliardia spesso capita di enfatizzare e vezzeggiare il proprio avversario che colpisce la bandierina incustodita per sorriderne insieme a fine gara in un clima rilassato e amichevole, tipico dei circoli golfistici di tutto il mondo.

 

5. Seguire l’etichetta è sempre una buona idea…

Infine va sottolineato che il golf è uno sport che si distingue in tutto il mondo per i valori di onestà, per l’assoluta sportività, il rispetto delle regole e l’etichetta.
Il golf esplicita chiaramente nel regolamento ufficiale (con tanto di penalizzazioni) i valori di cui si fa sport portavoce, il suo vero e proprio spirito di gioco:
– La sicurezza, mai creare situazioni di potenziale pericolo;
– Non disturbare, no a schiamazzi, rumori molesti o cellulari squillanti;
– Non intralciare il gioco degli avversari, neppure con la propria ombra;
– Rispetto del campo da gioco, livellare le zolle, rastrellare i bunker e non danneggiare il campo;

Insomma, il golf è uno sport di educazione e pace, che va rispettato anche e soprattutto dal punto di vista culturale, ma sappiamo che tutti hanno avuto almeno una volta nella vita la tentazione di infrangere un paio di queste regole…voi come ve la siete cavata?

 

Fonti:

https://www.acentro.it/viaggio-golf-vacanze/golf-magazine/consigli-di-golf/le-regole-golf-piu-ricorrenti/

http://www.acayagolfclub.com/magazine/le-regole-piu-infrante-del-golf/

http://www.golfmagic.com/golf-news/6-most-common-broken-rules-golf

http://www.dotgolf.it/56372/56372regole-del-golf-ostacoli-dacqua/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here