7 tips to escape from a bunker

If you’ve found yourself in a bunker and you didn’t come out successfully, with these 7 simple tips you won’t make a false move anymore.

The bunker is one of the most common dangers and one of the most frustrating situations where a golfer can found himself. In short, it’s every player’s nightmare. It seems extremely easy when looking at professionals and it’s partly true, you just need to start from a good foundation and follow these 7 tips:

Se anche tu ti sei trovato nel bunker e non ne sei uscito con successo, con questi 7 semplici consigli non commetterai più passi falsi.

Il bunker è uno dei pericoli più comuni e una delle situazioni più frustranti in cui un golfista si possa trovare. È insomma l’incubo di ogni giocatore. Guardando i professionisti sembra tutto davvero facile e in parte è vero, basta partire da buone basi e seguire questi 7 consigli:

#1 Choose an open iron.

First of all, choose the right iron, as this will heavily affect the success of the business or not. Usually to get out of the bunker you choose a sand wedge, whose bounce allows you to cut off the ball. A secret? Imagine the ball as if it is on the departure tee and imagine to hit only the tee while passing under the ball.

#1 Scegli un ferro aperto.

La prima cosa da fare è scegliere il giusto ferro, in quanto questo influirà pesantemente sulla riuscita dell’impresa o meno. Generalmente per uscire dal bunker si sceglie un sand wedge, il cui bounce permette di tagliare la palla. Un segreto? Immaginare la palla come se fosse sul tee di partenza e di passare sotto la palla immaginando di colpire solo il tee.

#2 Hit the sand under the ball.

The second thing to think about is which shot to choose. The shot in the bunker is the only one in which you do not have to hit the ball directly. Imagine an easier situation in which you have found yourself for sure at least once: the ball in the water. Also in the bunker the stick must first enter the obstacle, so that the sand itself will move the ball and get it out. However, remember to not take too much sand during the shot, otherwise the effect will be a slowdown of the swing. Players are stressed about the distance they should enter into the sand, the advice is to enter the sand 5 centimeters before the ball.

#2 Colpisci la sabbia sotto la palla.

La seconda cosa a cui pensare è il colpo da scegliere e la modalità più adatta. Il colpo nel bunker è l’unico in cui non bisogna colpire direttamente la palla. Immaginate una situazione più semplice in cui vi siete sicuramente trovati: la pallina in acqua. Ecco anche nel bunker il bastone deve entrare prima nell’ostacolo, cosicché sarà la sabbia stessa a spostare la pallina e a farla uscire. Ricorda però di non prendere troppa sabbia durante il colpo altrimenti l’effetto sarà un rallentamento eccessivo dello swing. Tutti i giocatori si stressano sulla distanza a cui devono entrare nella sabbia, il consiglio è quello di entrare nella sabbia 5 centimetri prima della palla.

#3 Slide with your feet in the sand.

In addition to the position, stability must be taken into account. Take advantage of the presence of sand inside the bunker to work on your stability. Slip with your feet well in the sand by flexing your knees so you have a lower center of gravity.

#3 Scivola con i piedi dentro la sabbia.

Oltre alla posizione bisogna tenere conto della stabilità. Avendo abbondanza di sabbia dentro al bunker è utile sfruttare questa caratteristica intrinseca dell’ostacolo e scivolare con i piedi ben dentro alla sabbia flettendo le ginocchia in modo da avere un baricentro più basso.

#4 Do not worry too much about being in the bunker.

Usually all best players prefer to be stranded in the bunker rather than in the rough, because you can predict the type of shot and you do not have to worry about the grass. You also have the luxury to see your lie and to escape the unknown of what lies under the rough grass.

#4 Non preoccuparti troppo di essere nel bunker.

Molte volte, i migliori giocatori preferiscono rimanere incagliati nel bunker piuttosto che nel rough, perché si può prevedere il tipo di tiro e non dovete preoccuparvi dell’erba che interferisce con la direzione della faccia del bastone. Inoltre hai il lusso di vedere il tuo lie e non l’incognita di quello che si nasconde sotto l’erba nel rough.

#5 Keep the position on the left.

Also the position plays a key role in the success. The main point of reference for getting out of the bunker successfully should be the left. The main actions to accomplish are two: place the ball between the center and the left heel and align yourself on the left with the weight of the body on the left foot to compensate for the open face pointing to the right.

#5 Mantieni la posizione sulla sinistra.

Anche la posizione svolge un ruolo fondamentale nella riuscita dell’impresa. La sinistra deve essere il punto di riferimento principale per riuscire ad uscire con successo dal bunker. Due sono le azioni principali da compiere: posizionare la palla fra il centro e il tallone sinistro e allinearsi a sinistra mantenendo il peso del corpo sul piede sinistro per compensare la faccia aperta che punta a destra.

#6 Finish High

The most important thing to remember is to practice the finish high. This ensures that the hands continue to move during the stroke. A good tactic is to stay tall, a controlled swing from a tall position will allow you a wide gesture to get out of the bunker.

#6 Finish High

La cosa più importante da ricordare è di mettere in pratica il finish high. Ciò assicura che le mani continuino a muoversi durante il colpo. Una buona tattica è di stare alti, un’oscillazione controllata da una posizione alta vi consentirà un gesto ampio per riuscire ad uscire dal bunker.

#7 Try, try again, look

The only way to learn how to get out of the bunker is to do it. Like everything you have to try and try in order to improve and acquire the right technique. Watching on television or observing directly on the field professionals is a great escamotage to shorten learning times.

#7 Provare, riprovare, osservare

L’unico modo per imparare ad uscire dal bunker è farlo. Come ogni cosa bisogna provare e riprovare per migliorare e acquisire la giusta tecnica. Guardare in televisione o se ne si ha l’occasione direttamente sul campo i professionisti è un ottimo escamotage per accorciare i tempi di apprendimento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here